Motivational, Tecnica Vocale

Credere nel proprio potenziale vocale

Finché non ci credi… non vedi…

Accogli tutti i complimenti con un sorriso…

Lo facevo sempre… Tutte le volte che una persona mi faceva un complimento, facevo la modesta: “Ma no, dai… non esagerare!”. Mi avevano insegnato ad essere umile e sono una persona umile. Non mi avevano spiegato però, che anche se sei umile, i commenti e complimenti positivi li devi accogliere a braccia aperte, perché quando respingiamo un complimento dedicato alla nostra voce e al nostro cantare, ecco, in quell’esatto momento, stiamo sminuendo le nostre capacità.

Con l’esperienza posso dirti che ora ogni complimento che ricevo, lo accolgo a braccia aperte e mi sembra di regalare un abbraccio alla persona che mi fa questo complimento. Rispondo sempre un sincero e sonoro “grazie” con un bel sorriso sul viso.

Quando ci nascondiamo dietro un “Ma no, dai… non esagerare!” in realtà siamo noi che non siamo convinti delle nostre capacità. Non a caso, infatti, la persona più difficile da convincere che il nostro potenziale vocale c’è ed è enorme, siamo noi stessi.

Non credere nella propria capacità vocale può significare che:

  • Non abbiamo ancora compreso davvero a fondo tutto quello che possiamo fare con la nostra voce.
  • Stiamo vivendo in un continuo stato di confronto con gli altri.

Se non abbiamo ancora compreso davvero a fondo quello che possiamo fare con la voce, il mio consiglio è quello di continuare a studiare e sperimentare e osservare ogni traguardo (anche quelli piccoli, che sono importantissimi) come una piccola conquista verso la comprensione di tutti i “superpoteri” della tua voce.

Se invece stiamo vivendo in un continuo stato di confronto con gli altri, quello che ti consiglio è:

  • cerca di capire con chi ti metti a confronto. E’ un cantante che ha più esperienza? Da quanti anni canta? E tu?
  • cerca di capire perché non credi nella tua voce. Perché non credo nella mia voce? Che cos’hanno gli altri in più di me?

Rispondi alle domande in modo sincero e vedrai che le risposte saranno lì di fronte ai tuoi occhi.

Il più grande consiglio che ti posso lasciare oggi è di non cercare di fare confronti con gli altri. Ognuno riesce ad esprimersi al meglio con la propria voce ed è proprio lì, in questo incontro, che trova se stesso. Decidi che da domani svilupperai e andrai alla ricerca di ciò che la tua voce tiene ancora nascosto.

Vuoi approfondire questo argomento? Ci vediamo venerdì alle 14.00 sul gruppo Facebook Stonati per Caso. Se non sei ancora dei nostri … ci devi essere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *