Motivational

Relationships: costruire sane relazioni

Questo venerdì ho deciso di dedicarmi alle relazioni con le persone! Ormai con gli smartphone e i phon phon  non ci si guarda nemmeno più in faccia. L’altro giorno quando Facebook e Instagram sono andati in offline, ho visto letteralmente il mondo impazzire su altri social tipo Twitter e sfogare la propria frustrazione per l’accaduto.

Inoltre si sta sviluppando un modo di fare un po’ anomalo. Il chiedere l’amicizia (per esempio su Facebook) per poi mandarti immediatamente un messaggio o direttamente l’invito a mettere il like ad una pagina. Allora! Un momento! Se vuoi diventare mio amico è perché probabilmente abbiamo qualche interesse in comune oppure perché ci siamo conosciuti da qualche parte. Perché dovrei mettere il like ad una pagina ad uno sconosciuto se nemmeno ti presenti e se nemmeno fai due parole con me!?

Li chiamo “cacciatori di like”! Sono quelli che pensano che tutto è dovuto! Credono di avere tra le mani una band da sballo e per questo tutte le tue povere prede (a cui hanno richiesto l’amicizia) devono per forza seguirli… ma perché? Forse per attirare l’attenzione di un nuovo amico basterebbe un messaggio gentile su Messanger del tipo: “Ciao Mara, sono Tizio! Ho visto che hai una band anche tu e che apprezzi la musica. Ho sentito i vostri brani e sono molto simili al genere che facciamo noi, ho pensato che ti potessero piacere. Se ti va puoi ascoltarci qui…”. Invece hanno tutti fretta di utilizzare la “call to action”, ovvero invitarti a fare qualcosa, un’azione… un acquisto, un’iscrizione alla newsletter ecc.

Che poi tutti sti like che si vanno a cercare, senza il coinvolgimento servono davvero? 🙂 E’ un po’ come quelli che hanno 23.000 persone che seguono la pagina e chi condivide sono sempre la sorella, la mamma e la fidanzata! Non saranno per caso like acquistati?

Il consiglio è comunque di creare delle relazioni e delle connessioni vere con le persone.  Questo vale sia online che offline… Quando incontri una persona cerchi di conoscerla per capire i suoi interessi e le cose che le piacciono! Se vuoi conquistare una ragazza è normale che cerchi di capire che cosa le interessa per poter sembrare di conseguenza interessante ai suoi occhi o no?

Ho visto un video bellissimo di TedTalks con la docente Rita Pierson che parla delle relazioni e di come sua madre le costruì all’interno della scuola in cui insegnava. Vi invito a guardarlo. Sono sette minuti ben spesi e parole che possono essere applicate in qualsiasi ambito, compresa la musica…

rita pierson

Online si possono creare veramente delle bellissime amicizie con persone di tutte il mondo. Condividere vuol dire anche questo! Mi ricordo le prime chat dove ti scrivevi con qualcuno dall’altra parte dell’Italia e cercavi di capire attraverso la descrizione come fossero fisicamente e che cosa gli piacesse attraverso i loro racconti. Molte storie d’amore sono nate anche così, molte collaborazioni sono nate così. Questo vuol dire impegnarsi a costruire una connessione!

Parla di connessioni anche Jennifer Lee, una fantastica innovatrice che nel suo libro “Bulding Your Business the Right-Brain Way“, affronta questo argomento in modo veramente appassionato.

Le connessioni sono relazioni individuali costruite durante il corso del tempo. La connessione può iniziare da un semplice scambio di messaggi su Twitter o una conversazione casuale ad un evento o in coda al negozio di alimentari.

Jennifer Lee, Building Your Business the Right-Brain Way

E allora dai proviamoci, cerchiamo di essere curiosi nel conoscere altre persone! Ho detto “curiosi”, non “invadenti” 😉

E’ successo anche a voi di aver accettato amicizie e di esservi trovati inviti a mille pagine? Sai creare delle buone connessioni?

Cosa puoi fare su questo sito? 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *